Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/lorenzcr/public_html/wp-content/plugins/growbox/growbox.php on line 945
Accedere ai Siti Web Oscurati in Italia: La Guida Completa

Accedere ai Siti Web Oscurati in Italia: La Guida Completa

Come accedere ai siti web oscurati in Italia
4 Condivisioni

Può essere molto utile cambiare i DNS predefiniti del proprio computer di casa, soprattutto se non puoi accedere a molti siti web oscurati in Italia.

Purtroppo questa guida funziona solo per i possessori di normale ADSL come: Fastweb, Telecom, Tiscali, Teletu, Infostrada ma non funziona con connessioni Vodafone e altre. Per le ultime bisogna usare una VPN.

Ora passiamo alla pratica!

Voglio però prima rassicurare tutti: accedere ai siti web oscurati in Italia è legale!

Sarebbe come cambiare la guida telefonica! Solo che per impostazione predefinita sui nostri PC sono impostati dei DNS che non ci permettono di accedere a tutti i siti, bloccandone alcuni. I server DNS non sono altro che quei “traduttori” che ti permettono di collegarti ai siti Internet digitando degli indirizzi testuali semplici (es. google.com) anziché dei lunghissimi indirizzi numerici (es. 216.58.214.100) che poi sarebbero le reali coordinate dei siti Internet.

Questo significa che utilizzare dei server DNS rapidi rende più veloce la connessione ai siti Internet rispetto a quando si usano dei server DNS lenti. E questo trucchetto ti aumenterà di un po’ la velocità con cui potrai navigare. Di solito è così.

L’Italia ha misteriosamente bloccato 1/3 dei siti web di sharing ma anche altri siti sconvenienti – in particolare è in atto un oscuramento di siti di streaming online – ed è per questo motivo che Uploaded.net e tanti altri siti (la lista continuerebbe all’infinito) non sono più accessibili normalmente. Ci sono migliaia di siti di streaming bloccati.

Quindi come fare?

Per ovviare al problema bisogna cambiare i DNS e impostare quelli di Google o altri servizi gratuiti non italiani.

I DNS che ti consiglio sono:

8.8.8.8

8.8.4.4

AGGIORNAMENTO: Non ti consiglio più di usare i DNS di Google, ma quelli di CloudFlare, che son più veloci e criptano la tua connessione.

Cambiare i DNS su Windows

cambiare dns

Prima di qualsiasi cosa devi vedere se puoi già accedere ai siti oscurati: per farlo vai su Uploaded.net, un sito per condividere file con gli altri. Lo riesci a vedere o il browser dà errore? Se dà errore continua a leggere.

Cominciamo da Windows, per la precisione dalle versioni più recenti del sistema operativo Microsoft. Se vuoi imparare come impostare DNS ed utilizzi Windows 7, Windows 8 o Windows 10, clicca sull’icona della connessione di rete collocata accanto all’orologio di Windows (il monitorino bianco se utilizzi una connessione via cavo oppure le tacchette della connessione Wi-Fi se utilizzi una connessione senza fili) e seleziona la voce Apri centro connessioni di rete e condivisione del riquadro che compare. Su Windows 8 devi fare click destro sull’icona della rete anziché click sinistro per visualizzare il menu delle impostazioni.

Nella finestra che si apre, clicca sul nome della connessione in uso (es Connessione alla rete locale (LAN)) se utilizzi Windows 7 oppure sulla voce Visualizza stato se utilizzi Vista e accedi alle impostazioni della connessione facendo click sul pulsante Proprietà.

Adesso, scorri l’elenco: la connessione utilizza gli elementi seguenti e seleziona, facendo doppio click su di essa, la voce Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4). Nella finestra che si apre, metti il segno di spunta accanto alla voce Utilizza i seguenti indirizzi server DNS, digita nei campi Server DNS preferito e Server DNS alternativo gli indirizzi dei server DNS primari e secondari che vuoi utilizzare per la tua connessione e clicca sul pulsante OK per due volte consecutive per salvare le impostazioni.

Se vuoi impostare DNS su Windows XP, devi agire in modo leggermente diverso. Per prima cosa, clicca sul pulsante Start e seleziona Pannello di controllo dal menu che compare. Nella finestra che si apre, seleziona la voce Rete e connessioni Internet e clicca su Connessioni di rete per visualizzare la lista delle connessioni di rete presenti sul PC.

A questo punto clicca con il pulsante destro del mouse sull’icona della connessione che utilizzi correntemente (es. Connessione alla rete locale (LAN)) e seleziona la voce Proprietà dal menu che compare. Nella finestra che si apre, scorri l’elenco La connessione utilizza gli elementi seguenti e seleziona, facendo doppio click su di essa, la voce Protocollo Internet versione (TCP/IP). Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce Utilizza i seguenti indirizzi server DNS, digita nei campi Server DNS preferito eServer DNS alternativo gli indirizzi dei server DNS primari e secondari che vuoi utilizzare per la tua connessione e clicca sul pulsante OK per due volte consecutive per salvare le impostazioni.

Cambiare i DNS su OS X

Usi un Mac? Per impostare i DNS su OS X devi cliccare sull’icona della rete collocata accanto all’orologio di sistema (le tacchette del Wi-Fi) e selezionare la voce Apri preferenze network dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, clicca sulla connessione in uso (es. Wi-Fi o Ethernet) e pigia sul bottone Avanzate che si trova in basso a destra. Dopodiché vai sulla scheda DNS e clicca sul pulsante + in basso a sinistra.

Digita quindi l’indirizzo del server DNS primario e del server DNS secondario che intendi utilizzare e salva i cambiamenti facendo click prima su OK e poi su Applica.

Se ti stai chiedendo se è possibile cambiare DNS anche sui dispositivi portatili, come smartphone e tablet, la risposta è sì. La procedura da seguire, però, cambia a seconda del device (e del sistema operativo) in uso.

Cambiare i DNS su Iphone e Ipad

Su iPhone e iPad bisogna andare nelle Impostazioni di iOS pigiando sull’apposita icona presente in home screen, selezionare la voce Wi-Fi dal menu che comprare, pigiare sul pulsante i situato di fianco al nome della connessione in uso e digitare nel campo DNS gli indirizzi dei DNS da usare (separati da virgola).

Cambiare i DNS su Android

Su Android occorre scaricare delle app di terze parti e sottoporre il dispositivo (smartphone o tablet che sia) alla procedura di rooting. Per la precisione, su Android 4.4 e superiori bisogna usare Override DNS for KitKat che consente di cambiare i DNS sia alla connessione Wi-Fi che alla connessione dati.

Ora che hai finito la procedura prova ad andare ancora su Uploaded.net. Non dà più errore, giusto?

Ricevi direttamente nella tua casella di posta i trucchi SEO per i quali le aziende mi pagano

Ricevi tutti gli aggiornamenti e i contenuti premium.

Accedi

Utilizza la migliore strategia SEO per WordPress

Non è difficile se hai una strategia.

100% sicuro. Cancellati quando vuoi.

100% sicuro. Cancellati quando vuoi.

4 Condivisioni

10 Comments

  1. SILVIA

    ho provato a cambiare i dns come indicato, riavviare il pc, disabilitare anche l’antivirus , ma non funziona

    1. Molto probabilmente è solo un problema di cache, Silvia: prova a cambiare browser o a cancellare la cache. Fammi sapere se funziona.

  2. Davide

    Nonostante abbia seguito attentamente il paragrafo per Windows non riesco comunque ad accedere a uploaded.net …
    Mi da lo stesso errore che ottengo senza cambiare DNS quindi sono confuso.

    1. Se hai seguito tutto passo passo allora il problema potrebbe essere dovuto ad un eventuale firewall (prova a disabilitare l’antivirus).

  3. Anonymous

    Ottimo, dovevo proprio accedere ad Uploaded.net per scaricare un file!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

50% Complete

Iscriviti in modo da restare aggiornato

Niente SPAM, solo contenuti di qualità.

Ricevi tutti gli aggiornamenti. Cancellati quando vuoi.

4 Condivisioni
Condividi4
+1
Tweet
Condividi