Cosa sono le Parole Chiave? Cos’è la Keyword Research?

Cos’è la Keyword Research?

La keyword research (in italiano “ricerca delle parole chiave”) è l’insieme delle tecniche necessarie ad individuare le parole chiave migliori per cui un sito o una determinata pagine web deve essere ottimizzata.

Cosa Sono le Parole Chiave?

Le parole chiave (dette anche “keyword”) sono quelle frasi (costituite da una o più parole) utilizzate dagli utenti che usano i motori di ricerca come Google, Bing o Yahoo per trovare quello che vogliono.

A Cosa Servono?

Un sito con ottimi contenuti difficilmente viene trovato dagli utenti del web se esso non è posizionato tra i primi risultati su Google (il principale motore di ricerca per bacino di utenza).

“In alto”, per capirci.

Ecco che nasce l’esigenza di ottimizzare una determinata pagina web (che sia di un sito, di un blog, di una giornale online, ecc.) per una o più keyword.

Come Funziona?

Google è come una libreria; nella libreria ci sono migliaia di libri. Allora come fa a sceglierli per poi restituirli a chi cerca?

Li sceglie in base a ciò che scrivono gli utenti; più l’utente è specifico, più la ricerca sarà specifica.

Facciamo un esempio, anzi 3:

  • Se si cerca “smartphone” ci verranno restituiti i risultati più pertinenti per quella parola chiave.
  • Ma se si cerca “smartphone economici” ne verranno selezionati altri, molto più pertinenti a ciò che vogliamo.
  • E se cercassimo “smarthone economici di quest’anno” altri ancora.

Non si può ottimizzare una pagina web per più keyword contemporaneamente?

Sì, o meglio quasi. Solo per keyword sinonime, tramite cui l’utente vuole cercare le stesse cose. Ad esempio posso ottimizzare una pagina sia per “hotel a Roma” che “hotel Roma”.

A volte i SEO (coloro che ottimizzano le pagine sui motori di ricerca) riescono a posizionare un contenuto anche per keyword diverse con i “pillar post“, ma ogni giorno nascono sempre siti nuovi, pagine nuove, contenuti nuovi.

Google sta andando nella direzione della specificità: se c’è una pagina che è più specifica della tua preferirà quella.

Vari Tipi di Parole Chiave

Per suddividere le keiwords si prendono in considerazione due fattori:

  • Intenzione di ricerca
  • Volume di ricerca

L’intenzione di ricerca non è altro che il motivo che spinge l’utente a effettuare una ricerca, e possiamo classificare le keyword in 3 tipologie:

  1. Informazionali: si inseriscono per cercare informazioni di diverso tipo. Per esempio: eventi di oggi in città, meteo Palermo oggi, come preparare la pizza, ecc.
  2. Transazionali: lo scopo della ricerca è completare una transazione. Per esempio: scaricare un’immagine o un ebook, comprare un corso online, acquistare un viaggio, ecc.
  3. Navigazionali: la ricerca ha lo scopo di trovare un sito web specifico. Per esempio: Facebook, eBay, Wikipedia, ecc.

Il volume di ricerca indica il numero di ricerche effettuate per una parola chiave e possiamo dividerlo in tre gruppi in base alla specificità della keyword:

  • Testa: keyword composte da un solo termine, con alto volume di ricerca e alta concorrenza.
  • Coda media: ricerche più specifiche, composte da 2 o 3 termini. Meno concorrenza rispetto alla “testa” e volumi di ricerca più bassi.
  • Coda lunga (long tail): Ricerche iper-specifiche composta da 4 o più parole, con poca concorrenza e per lo più transazionale. Qui che si trovano le opportunità più concrete. Se sei interessato puoi approfondire il funzionamento delle long tail keyword.
Il grafico mostra l’andamento del volume delle ricerche e della percentuale di conversione in base alla lunghezza della keyword

Come Faccio a Scegliere le Migliori Keyword per un Sito?

Puoi leggere come fare direttamente da questa guida completa di tutto quello che ti serve, che ho preparato apposta: https://www.lorenzcrood.com/come-fare-keyword-research

Ricevi direttamente nella tua casella di posta i trucchi SEO per i quali le aziende mi pagano

Ricevi tutti gli aggiornamenti e i contenuti premium.

Accedi

Utilizza la migliore strategia SEO per WordPress

Non è difficile se hai una strategia.

100% sicuro. Cancellati quando vuoi.

100% sicuro. Cancellati quando vuoi.

4 Comments

  1. Giulio Lonato

    Ma le long tail sono una sotto-categoria delle keyword normali?

  2. |Genzo|

    Ho sentito dire che all’inizio è preferibile utilizzare le long tail, giusto?

    1. Sì, infatti. E quando riesci a posizionarti sulle chiavi più facili poi puoi puntare a quelle più complesse. In questo modo riusciremo a far capire a Google che il nostro sito è autorevole e nel frattempo potremo comunque avere un traffico organico sufficiente a vendere i nostri prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

50% Complete

Iscriviti in modo da restare aggiornato

Niente SPAM, solo contenuti di qualità.

Ricevi tutti gli aggiornamenti. Cancellati quando vuoi.

Pin14
Condividi
Tweet
Condividi
14 Condivisioni